img

ESPOSIZIONE, GATTI, GIUDICI E CRITERI. FASE 1

Un’esposizione felina è un evento in cui i proprietari dei gatti iscrivono i propri beniamini ad una gara di bellezza. Per vincere titoli i gatti sono valutati da un giudice. I gatti vengono confrontati con lo standard di razza, definiti in Italia dal Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ed a quelli giudicati più vicini allo standard viene conferito il titolo.
Ogni gatto è assegnato ad un giudice, che redige una valutazione scritta che viene consegnata alla fine dell’esposizione felina al proprietario del gatto. Ogni giudice può nominare un gatto per la selezione finale in cui tutti i giudici esaminano i finalisti ed i premi finali sono attribuiti attraverso il voto complessivo dei giudici.
A differenza delle esposizioni canine che sono spesso tenute all’aperto, una mostra di gatti è sempre tenuta al chiuso.
Durante la mattina dell’esposizione felina, ogni giudice esamina tutti i gatti delle razze per cui è abilitato a giudicare. Mentre i gatti rimangono accoccolati nelle loro gabbie, i proprietari si muovono nela sala espositiva prestando attenzione alla chiamata del numero assegnato al proprio gatto dal giudice che lo esaminerà. Quando è il loro turno, gli espositori portano i propri gatti nelle gabbie di giudizio per essere valutati dal giudice.
Anche se vi è un programma di giudizio, che normalmente segue l’ordine del catalogo della mostra, non c’è un tempo specifico in cui il gatto sarà giudicato. In questa prima fase ogni giudice fa la propria valutazione dei gatti, in base allo standard di razza e sceglie poi tra i gatti che ha visto il migliore per ogni categoria di gatti.

ESPOSIZIONE, GATTI, GIUDICI E CRITERI. FASE 2

Nella seconda fase, i giudici, dopo aver esaminato tutti i gatti a loro assegnati, richiamano i gatti più meritevoli per nominarli alla selezione finale, il Best in Show.
Questo è il momento in cui i partecipanti attendono con entusiasmo e trepidazione. Il Best in Show si svolge normalmente nel primo pomeriggio. Tutti i gatti nominati al best dai vari giudici salgono sul palco e vengono esaminati da tutti i giudici abilitati per quella razza. Ogni giudice vota il gatto che reputa più meritevole ed il gatto con il punteggio più alto conquista il titolo di Best in Show. L’ultima emozione, il momento che ogni espositore spera è questo: quando il proprio gatto, al termine dell’esposizione felina, viene tenuto in alto con l’annuncio “Questo è il Best in show!”
Alla fine dell’anno, nell’ambito dell’Associazione Felina di appartenenza, tutti i titoli conseguiti nelle varie esposizioni feline sono conteggiati per l’assegnazione di ulteriori titoli di campionato nazionale e regionale.

img

LE RAZZE

Le razze di gatti sono suddivise in 4 categorie:

La I Categoria, Gatti a pelo lungo, comprende Gatti Persiani ed Esotici
La II categoria, Gatti a pelo semilungo, comprende Maine Coon – Norvegesi delle Foreste – Ragdoll – Sacri di Birmania – Siberiani – Turco Van
La III categoria, Gatti a pelo corto, comprende Abissini – Bengal – Burmilla – British – Burmesi – Certosini – Devon Rex – Europei – Blu di Russia – Sphynx
La IV categoria, Gatti siamesi ed orientali, comprende Balinesi – Orientali – Siamesi – Seychellois

I GATTI DI CASA

Per i gatti senza pedigree è riservata una categoria separata: gatti di casa, suddivisi tra gatti di casa a pelo lungo e gatti di casa a pelo corto.